intestazioneMagazine

CHIMICA / FERTILIZZAZIONE
TECNICA & AQUASCAPING
VARIE

Adattiamo la Global alla vasca di Roberto Moretti

Vediamo come modificare la lampada Ikea Global onde far si che s’adatti ad essere installata sul bordo di una vasca di piccole dimensioni.

Attenzione:

Quanto trattato di seguito prevede interventi su apparecchiature elettriche la cui garanzia decade all’atto della manomissione delle parti interne. L’autore declina ogni responsabilità nei confronti di chiunque intenda riprodurre quanto illustrato per eventuali malfunzionamenti successivi all’opera di modifica.

L’intervento su parti elettriche va eseguito solo da personale specializzato. L’autore declina ogni responsabilità per danni alle persone o alle cose causati da chiunque metta in pratica quanto trattato di seguito.

Chiunque voglia eseguire quanto trattato deve accertarsi che durante tutto lo svolgimento dell’opera di modifica l’apparecchiatura sia disconnessa dalla rete elettrica!

La tensione di rete [230V~] può provocare gravi danni alla salute, ed in certi casi anche la morte. Chiunque ritenga comunque di propria spontanea volontà di voler eseguire i lavori descritti ponga la massima attenzione nel far sì che ogni operazione sia compiuta correttamente e con la dovuta cura onde evitare che le parti in tensione dell’apparecchiatura vengano a contatto, una volta rieffettuata la connessione alla rete, direttamente con le persone, con l’acqua e con eventuali masse metalliche o comunque conduttive.

 

01

 

02

 

03

 

04

 

05

 

06

 

07

 

08

 

09

 

10

 

11

 

12

 

13

 

14

 

15

 

16

 

17

 

18

 

19

 

20

 

21

 

22

 

23

 

La lampada così come si presenta una volta aperta la confezione. Riporre il morsetto per il fissaggio a tavolo, che non avrà utilità alcuna.

Forbici da elettricista

Cacciavite piccolo a taglio

Cacciavite medio a croce

Spellafili

2 morsetti isolati tipo FORBOX da 2,5mm

Pistola per silicone a caldo

Nastro isolante in PVC

 

Svitare la vite a croce di fermo dello snodo posta nella parte superiore della plafoniera. Svitare anche la vite in plastica di bloccaggio del cavo di alimentazione.

Svitare le due viti a croce poste nella parte inferiore che fissano la calotta di protezione delle connessioni elettriche.

Svitare il fermo dell’ultimo snodo sul pantografo in modo da liberare la plafoniera. Non separare la vite dal dado: lo snodo servirà in seguito per fissare la plafoniera alla parete dell’acquario ed è inutile doverla ricomporre. E' sufficiente svitarla quanto basta per liberare l’alberino della plafoniera e separare lo snodo dal pantografo.

Estrarre la lampada dal connettore tirandola delicatamente ma con decisione verso l’estremità della plafoniera opposta al connettore.

Rimuovere la calotta di copertura dei contatti elettrici: la plafoniera deve presentarsi in questo modo. Nella foto successiva è visibile un maggior dettaglio di come si presentano le parti elettriche una volta scoperchiate.

 

Nel dettaglio:

il connettore [bianco] per la lampada

il contenitore dell’interruttore visto dal basso [nero]

l’arrivo dei due fili di alimentazione marrone e blu

 

Tagliare i due conduttori di alimentazione immediatamente dopo la fine della guaina nera che li contiene. Accertarsi una volta in più che l’apparecchio non sia collegato alla rete elettrica prima di compiere l’operazione!!

Sfilare il cavo di alimentazione dal pantografo: compiere l’operazione tirandolo dal buco al centro e poi, dopo averlo estratto completamente, tirarlo dal buco posto alla base del pantografo stesso. Agevolare lo sfilamento del cavo spingendolo da una parte e tirandolo dall’altra: attenzione a non tagliare la guaina nera o a scoprire i conduttori!!

Tagliare il cavo d’alimentazione alla lunghezza desiderata e in seguito farlo passare nell’apposito foro, poi sguainare 3 o 4 cm per scoprire i conduttori marrone e blu al suo interno.

Estrarre dalla plancia il portalampada e l’interruttore e controllare con attenzione il serraggio dei fili dentro i contatti: è facile che, dato il tipo di connettori e l’assemblaggio spesso approssimativo, siano parzialmente fuori sede o tendano ad uscire. Nel caso, reinserirli a fondo.

Annegare tutti i contatti nel silicone a caldo oppure nella resina o nel silicone freddo: è importante che rimangano bloccati nella loro sede. Il silicone a caldo ha il vantaggio di solidificarsi in pochi minuti. Questa operazione, oltre a rendere sicuro il serraggio dei contatti stessi, ha il pregio di isolarli più di prima dall’umidità.

Così devono apparire il portalampada e l’interruttore dopo la messa in sicurezza dei contatti: i due capi liberi dei fili marrone e blu vanno spellati per prepararli al collegamento con i fili d’analogo colore del cavo di alimentazione.

Dopo aver spellato i conduttori del cavo d’alimentazione, procedere come di seguito:

Affiancare il conduttore marrone proveniente dall’interruttore con quello d’analogo colore del cavo d’alimentazione e torcere assieme per bene le anime in rame come nella foto. Col nastro isolante fissare assieme la parte coperta dalla guaina dei due fili. Inserire la parte in rame ritorta nel forbox e serrare la vite di bloccaggio. Ripetere tutte le operazioni succitate con i fili azzurri provenienti dal connettore e dal cavo d’alimentazione. Dopo l’operazione, i conduttori connessi devono presentarsi in questo modo.

Reinserire nella plancia l’interruttore ed il connettore per la lampada, ripiegando con cura le connessioni eseguite a lato di quest’ultimo in modo che non impediscano la chiusura della calotta di protezione. Sia il connettore che l’interruttore hanno degli incastri che ne agevolano il posizionamento corretto.

Richiudere la calotta e reinserire il perno di snodo, facendo attenzione che la tacca di bloccaggio della rotazione visibile nella foto seguente si trovi orientata in questo modo, vale a dire verso la parte superiore della plafoniera.

Osservare la posizione della tacca di bloccaggio della rotazione.

Rimontare anche le due flange di contatto fra l’alberino di rotazione e lo snodo metallico

Mettere in posizione i due anelli di contatto metallici zigrinati nei fori delle flange e poi lo snodo metallico le cui protuberanze dovranno coincidere con i suddetti fori. Non stringere a fondo la vite di bloccaggio, tale operazione verrà effettuata una volta posizionata la plafoniera sul bordo della vasca.

Fissare la plafoniera al bordo della vasca in questo modo dopo aver posto dei feltrini di protezione su tutta la superficie di contatto fra metallo e vetro (o plastica come in questo caso). Meglio mettere due feltrini sovrapposti per ogni lato se lo spessore lo consente visto che lo snodo metallico ha delle protuberanze che, stringendo la vite, farebbero sicuramente danni. Infine, stringere la vite di serraggio dello snodo finché la lampada non sia ben salda e rimanga ferma anche se inclinata. Una vite di sicurezza inserita nell’alberino di connessione fra la plafoniera e lo snodo metallico che blocchi la rotazione di quest’ultimo quando la lampada arriva ad essere parallela all’acqua, come quella visibile in foto, è assai consigliabile!!!

Vaschetta da 20L sovrastata da due Global Ikea contenenti due Osram Dulux-S 11W–860

googlePlusyoutubefacebooktwitter

AG - 2013 - All rights reserved - Privacy & Policy

VitRuo - Web Agency

tornaSu